Decenni di femminismo, di liberalismo, di rivolta contro i padri e il Padre, hanno fuorviato la sana concezione dell’uomo forte, riducendolo a due estremi opposti (e spesso coesistenti): il furbo e l’aggressivo.