Cannabis – Gandolfini (Family Day): Altra decisione di buon senso della Consulta, non esiste una droga non nociva

Da neurochirurgo e psichiatra potrei citare decine di studi sulla cannabis che riportano evidenze scientifiche riguardo gli effetti nocivi per l’organismo, le conseguenze sulla salute mentale e vere e proprie condizioni di dipendenza.

di Redazione

Il Family Day è nato dall’amore sincero per la famiglia e per la vita ed è sbocciato mostrando decine di migliaia di famiglie disposte a manifestare e a combattere per la loro dignità ed esistenza. Tutte le donne e tutti gli uomini hanno pari dignità, non ci sono sconti a questo fondamento della vita civile. La famiglia fondata sull’amore tra uomo e donna che si donano generando il frutto del loro amore che sono i figli, è il secondo fondamento che ha realizzato quella varietà, bellezza e ricchezza di popoli e nazioni che oggi popolano il nostro pianeta.

16 Febbraio 2022

“Il Family day esprime grande soddisfazione per la decisione della Corte Costituzionale di ricusare il referendum sulla legalizzazione della cannabis. Un altro passo di buon senso, verso una società davvero civile. Ogni forma di male va fermato e condannato senza e senza ma. La droga si combatte, lo spaccio si contrasta con ogni mezzo; la droga non si vende e non si propone ai nostri giovani, come un prodotto buono e salutare.

Da neurochirurgo e psichiatra potrei citare decine di studi sulla cannabis che riportano evidenze scientifiche riguardo gli effetti nocivi per l’organismo, le conseguenze sulla salute mentale e vere e proprie condizioni di dipendenza. Oltretutto l’Olanda e i pochi altri Stati al mondo che hanno legalizzato questa sostanza non hanno visto alcun beneficio dal punto di vista della lotta alla criminalità che gestisce lo spaccio. I nostri giovani meritano di più che sporadiche esperienze di sballo per questo sulla lotta alla droga non possono esserci incertezze ambiguità da parte delle istituzioni pubbliche”, così il leader del Family Day, Massimo Gandolfini commenta la decisione della Consulta di dichiarare inammissibile il referendum sulla cannabis.

Redazione

Il Family Day è nato dall’amore sincero per la famiglia e per la vita ed è sbocciato mostrando decine di migliaia di famiglie disposte a manifestare e a combattere per la loro dignità ed esistenza. Tutte le donne e tutti gli uomini hanno pari dignità, non ci sono sconti a questo fondamento della vita civile. La famiglia fondata sull’amore tra uomo e donna che si donano generando il frutto del loro amore che sono i figli, è il secondo fondamento che ha realizzato quella varietà, bellezza e ricchezza di popoli e nazioni che oggi popolano il nostro pianeta.

Ti potrebbe interessare..

Share This

Se ti piace questo articolo lo puoi condividere!

Altre persone potrebbero trovarlo utile.