Fiducia, Meloni. Gandolfini (Family Day): discorso da donna e da mamma, la promozione della famiglia sul piano economico e culturale è sfida decisiva

“Un discorso che ha sapientemente coniugato la sensibilità di una donna, una mamma, un’italiana, un premier e di uno statista”. Così il leader del Family Day Massimo Gandolfini commenta il discorso del premier Meloni per la fiducia alla Camera dei Deputati. “Sostenere la natalità con un fisco a misura di famiglia, promuovere la conciliazione tra […]
Comunicato stampa

di Redazione

Il Family Day è nato dall’amore sincero per la famiglia e per la vita ed è sbocciato mostrando decine di migliaia di famiglie disposte a manifestare e a combattere per la loro dignità ed esistenza. Tutte le donne e tutti gli uomini hanno pari dignità, non ci sono sconti a questo fondamento della vita civile. La famiglia fondata sull’amore tra uomo e donna che si donano generando il frutto del loro amore che sono i figli, è il secondo fondamento che ha realizzato quella varietà, bellezza e ricchezza di popoli e nazioni che oggi popolano il nostro pianeta.

25 Ottobre 2022

“Un discorso che ha sapientemente coniugato la sensibilità di una donna, una mamma, un’italiana, un premier e di uno statista”. Così il leader del Family Day Massimo Gandolfini commenta il discorso del premier Meloni per la fiducia alla Camera dei Deputati.

“Sostenere la natalità con un fisco a misura di famiglia, promuovere la conciliazione tra lavoro e accudimento dei figli, lottare contro la diffusione della cannabis tra i giovani e una nuova alleanza tra generazioni che rafforzi il legame tra nonni e nipoti e valorizzi il ruolo degli anziani. Sono tutti punti programmatici pienamente condivisi dal Family Day, che ha fatto fermentare i suoi principi di riferimento nel dibattito politico italiano grazie ad anni di impegno e attivismo”, prosegue Gandolfini.

Giudichiamo particolarmente significativo il passaggio sulle cause culturali che hanno portato alla ‘glaciazione demografica’. Riscoprire la bellezza della genitorialità e mettere al centro della società la famiglia sono infatti condizioni indispensabili senza le quali anche il bonus economico più generoso non sortirà alcun effetto. Dopo anni di sterili ideologie che hanno esaltato solo l’individualismo più sfrenato, bisogna dare un forte riconoscimento sociale alla sana interdipendenza delle relazioni familiari, in primis al rapporto primigenio di ogni essere umano, quello tra madre e figlio. Solo da questo scatto culturale potranno discendere tutta una serie di misure per promuovere e tutelare la maternità, il lavoro femminile e il sostegno alle giovani coppie che intendono creare una famiglia. Un lavoro culturale che deve iniziare dalle scuole, con la custodia della salute delle ragazze e dei ragazzi e il rifiuto delle più dannose colonizzazioni ideologiche denunciate anche da Papa Francesco”, afferma ancora il leader del Family Day.

“Facciamo quindi i nostri più sinceri auguri al premier Meloni e tutta la squadra di governo, che annovera molti esponenti amici della famiglia, nell’auspicio che si passi nel più breve tempo possibile dalle parole ai fatti, consci che la gravità della crisi economica mondiale dovrà richiedere cautela nell’individuare le risorse necessarie per attuare le politiche indicate oggi alle camere. Come Family Day dichiariamo fin da ora la più la nostra più totale disponibilità per portare a compimento questo progetto”, conclude Gandolfini.

Ti potrebbe interessare..

Share This

Se ti piace questo articolo lo puoi condividere!

Altre persone potrebbero trovarlo utile.