Gandolfini (Family Day): Ferragni diffonde fake news, in Italia 194 inapplicata sulla parte dei sostegni alle gravidanze difficili

La Ferragni afferma erroneamente che nella regione Marche le donne non riescono ad abortire, ma i dati dicono il contrario e se c'è una parte della legge 194 non applicata è quella che riguarda la prevenzione dell'aborto e l'aiuto alle mamme in difficoltà.
Comunicato stampa

di Redazione

Il Family Day è nato dall’amore sincero per la famiglia e per la vita ed è sbocciato mostrando decine di migliaia di famiglie disposte a manifestare e a combattere per la loro dignità ed esistenza. Tutte le donne e tutti gli uomini hanno pari dignità, non ci sono sconti a questo fondamento della vita civile. La famiglia fondata sull’amore tra uomo e donna che si donano generando il frutto del loro amore che sono i figli, è il secondo fondamento che ha realizzato quella varietà, bellezza e ricchezza di popoli e nazioni che oggi popolano il nostro pianeta.

24 Agosto 2022

“La Ferragni diffonde fake news e parla di temi che non conosce. Da medico posso dire che ad oggi la 194 è applicata in tutto il territorio nazionale per quanto riguarda l’interruzione volontaria della gravidanza. Non c’è donna che non sia riuscita ad abortire, i medici obiettori non costituiscono alcun ostacolo e se si considerano gli aborti farmacologici fai da te e il boom di vendita delle pillole abortive il drammatico scarto dei bambini non voluti è persino aumentato” commenta il leader del Family Day, Massimo Gandolfini.

“Caso mai quella che resta inapplicata è la parte della 194 tesa a prevenire in tutti i modi, tramite i consultori, che la donna scelga per la morte e non per la vita. Non vengono eliminati gli ostacoli che impediscono ad una donna di portare a termine una gravidanza difficile, come prescrive chiaramente la legge. Molte donne, specialmente immigrate, non conoscono la possibilità del parto in anonimato. Tante donne sono lasciate sole e senza sostegni economici e morali. Ci auspichiamo che la regione Marche lavori in questa direzione e che lo faccia anche il governo che uscirà dalle urne perché l’Italia, che conta il tasso di natalità più basso d’Europa, ha bisogno di politiche per la vita e non di seguire i mortiferi slogan di influencer miliardari che parlano senza cognizione di causa” conclude Gandolfini.

Ti potrebbe interessare..

Share This

Se ti piace questo articolo lo puoi condividere!

Altre persone potrebbero trovarlo utile.